Linee guida PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 06 Maggio 2009 00:00

Celebrazioni e rievocazioni per il centenario della Grande Guerra

1914 – 1918: il periodo della Grande Guerra, che tanto ha toccato e  lasciato segni ancora indelebili nella conformazione della nostra valle, condizionando in modo permanente la vita della comunità, si sta avvicinando alle celebrazioni e ricorrenze dei 100 anni dal suo avvento, e fra meno di sei anni. Sono lontane, quelle date, nella nostra memoria, come sono lontane le motivazioni che portarono alle battaglie succedutesi da una parte all’altra della valle, e a noi è rimasto non solo il capire, non solo il chiederci cosa fu giusto o non giusto, ma pure il preciso dovere del ricordare e del commemorare.

  • Cos’è il progetto Pasubio100anni?
  • Cosa si propone di fare?
  • Come?
  • Con chi?
  • Quando?
  • Quali strumenti?
  • Perchè?

Cos’è il progetto Pasubio100anni?

Nato da un’idea della Fondazione Vallarsa e curato da apposito Gruppo di Studio di recente nomina, Pasubio 100anni è il progetto che intende portare all’attenzione degli appassionati della montagna, degli storici, degli amanti di un turismo eco-sostenibile le aree, i siti, le rievocazioni, le opere militari, la vita nelle valli che attorniano il Pasubio, nel nostro caso la Vallarsa, cent’anni dopo lo svolgersi degli eventi legati alla Grande Guerra.

Cosa si propone di fare?

Le finalità del progetto riguardano tutte quelle attività che muovono per portare ad una valorizzazione dei territori, in ottica di fruibilità delle risorse locali, uniche nel loro genere, e che sono legate alla messa in luce, sistemazione, valorizzazione, pubblicizzazione, inclusione in un unico contesto, delle opere che siano associabili alla Grande Guerra.

Come ? 1° step

Messa in luce e recupero di siti minori, esistenti nelle prossimità dei paesi (postazioni, trincee, gallerie)

  • Sistemazione e identificazione, con apposita cartellonistica, dei sentieri che dai paesi salgono in quota
  • Istituzione di Corsi di Informatore Territoriale
  • Creazione di pubblicazioni multimediali
  • Creazione di pacchetti-visita di tre livelli (2-5-8 ore): circuito base, circuito evoluto, circuito in quota
  • Creazione di logo; sito internet dedicato
  • Azioni di coordinamento fra operatori turistici, locali, artigianali.

Come? 2° step

Accessibilità, recupero e visibilità di siti strategici, quali:

Valmorbia Werk

Forte di Matassone

Forte Parmesan

  • Creazione di plastico che raffiguri la Vallarsa con le opere militari nel momento del loro massimo sviluppo (fine 1917)  in scala 1:5000
  • Recupero o costruzione ex novo di "Pasubio100anni check-point"

Con chi?

Risorsa importante sono le Associazioni di categoria, le Associazioni culturali, sportive, a carattere storico, i Comitati di paese, le Organizzazioni, gli Enti anche di carattere sovracomunale, gli appassionati, le persone comuni, chi ama la Vallarsa.

Quando?

Le tempistiche del Progetto saranno sei:

  • 1.   2009.Reperimento, catalogazione e mappatura degli elementi che hanno caratterizzato il periodo della G.G.;
  • 2.   2010. Valutazione linee di intervento, condivisione e adesione al Progetto ;
  • 3.   2011. Approvazione Progetto e relativo piano di finanziamento ;
  • 4.   2012. Primi interventi nei singoli paesi;
  • 5.   2014. Completamento di tutte le opere;
  • 6.   2015. Prima manifestazione

Quali strumenti?

La risorsa umana sarà l’elemento determinante per la buona riuscita del progetto: stabilito che un buon progetto può nascere solo con la spinta di molti e solo se condiviso, e che solo la bontà del progetto potrà far affluire i necessari finanziamenti,  quello che viene chiesto a ciascuno  è un contributo propositivo da una parte e partecipativo dall’altra.

Propositivo, come?

Nel segnalare, identificare, raccogliere memorie sulle aree, strumenti, lavori, scritti, fotografie (preferibilmente materiale inedito) che ricordano in concreto la G.G.

  • Creare azioni di diffusione delle finalità del progetto, al fine di renderlo condivisibile, primo passo per una partecipazione attiva.

Partecipativo, come?

Al fine di dare valore alla collaborazione che verrà richiesta a  tutti i partecipanti al Progetto,  verrà istituita una apposita BancaOre,  che  sarà parte integrante del progetto stesso allo scopo non solo di ottimizzare le varie fasi  ma anche come strumento di scambio finanziario.

Perché?

L’occasione del centenario che si presenta è troppo importante per non essere sfruttata: visto che la valle, meglio di quasi tutte le altre, ha mantenuto i caratteri originari legati alla G.G. e che  il nostro patrimonio ambientale è praticamente intatto, questa peculiarità va sfruttata per  offrire ciò che meglio sappiamo dare: cent’anni di storia gelosamente conservata, un territorio che spazia dai 500 ai 2000 metri, che offre montagne, colline, fiume, laghi e quant’altro un ambiente incontaminato possa garantire.

Ultimo aggiornamento Venerdì 28 Marzo 2014 14:02
 
Copyright © 2017 Pasubio100anni. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Design by Next Level Design Lizenztyp CC